Macchina di Santa Rosa

La sera del 3 settembre di ogni anno, a Viterbo, lungo un percorso di poco più di un chilometro, lungo vie del centro, spesso strette ed impervie, un centinaio di Facchini portano a spalla la statua, alta circa trenta metri, della patrona della città, Santa Rosa, al fine di rievocare, simbolicamente, la traslazione della salma della Santa, avvenuta nel 1258. Un evento suggestivo e mistico, in un coro di luci, che spesso avvolgono la statua e voci degli stessi Facchini che scandiscono il percorso al grido ” Viva Santa Rosa”.
Il giorno successivo la città di Viterbo accoglie la storica Fiera, un mercatino che si snoda lungo l’ intero centro storico.
L’ evento è stato inserito tra i beni immateriali e orali dell’ Umanità dell’ Unesco.
Nella foto, Gloria, ultima edizione della Macchina , che sarà riproposta anche quest’anno, 2016.
Per maggiori informazioni:http://www.infoviterbo.it/programma-completo.html

.